Brutta tegola in casa Virgin Racing. Il debuttante team inglese ha ricevuto il via libera dalla FIA per modificare la capienza del proprio serbatoio, dopo aver riscontrato la possibilità, in alcuni appuntamenti del calendario, di esaurire il carburante prima del traguardo.

Un problema impossibile ovviamente da risolvere per questo week-end a Melbourne, peraltro una delle piste più esigenti da questo punto di vista. Il direttore tecnico Nick Wirth spera che gli interventi possano essere pronti per l'inizio della stagione europea, probabilmente attorno al Gran Premio della Turchia. "Siamo contenti che la Federazione ci abbia dato l'ok", ha commentato l'ingegnere britannico.

"Era divenuto chiaro durante i test invernali e nella gara in Bahrain che la nostra capacità del serbatoio fosse limitata, e non sufficiente in alcuni appuntamenti. Il disegno di questo componente era stato deliberato a giugno 2009, determinato da una serie di fattori. Alcuni di questi sono poi variati", spiega Wirth.

Qui a Melbourne i due piloti Timo Glock e Lucas Di Grassi, per avere la sicurezza di giungere al traguardo (escluse carenze di affidabilità della VR01) saranno probabilmente costretti a correre con un regime di rotazione del propulsore Cosworth abbastanza ridotto.

Oggi peraltro Glock ha perso quasi l'intera mattinata per una perdita d'olio al cambio, mentre nella sessione pomeridiana Di Grassi non ha potuto segnare alcun tempo cronometrato.


Stop&Go Communcation

Brutta tegola in casa Virgin Racing. Il debuttante team inglese ha ricevuto il via libera dalla FIA per modificare la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-260310-02.jpg La Virgin riceve l’ok dalla FIA per incrementare la capienza del serbatoio sulla propria monoposto