Nonostante un’altra stagione non competitiva, la Toyota continuerà a concentrare i propri sforzi sulla vettura di quest’anno anziché dedicarsi completamente a quella del 2010 (come invece stanno facendo già Ferrari e McLaren). 

Infatti, sebbene anche la Toyota abbia firmato il Patto della Concordia impegnandosi a restare in F1, la presenza della Casa giapponese nella massima serie potrebbe essere vincolata alla prima vittoria, non ancora ottenuta quest’anno. 

Abbiamo ancora degli obiettivi da raggiungere questa stagione per cui abbiamo deciso di non trasferire tutti gli sviluppi sulla vettura del 2010, ha detto John Howett, presidente della Toyota F1, “In parallelo, sta andando avanti un grosso lavoro sulla macchina 2010, come già era stato pianificato, ma ancora stiamo lavorando duramente per migliorare la TF109”. 

A Colonia continueranno quindi a sviluppare la vettura per ottenere il primo successo in F1: “Quest’anno abbiamo un pacchetto di base molto competitivo per cui dobbiamo continuare a sviluppare e tirare fuori tutto il potenziale della vettura. La Toyota F1 esiste per vincere le gare, questo è l’obiettivo, e credo che quest’anno ci siamo più vicini che mai. Vedremo come andrà il resto della stagione, ma abbiamo la passione e la dedizione giusta per vincere quest’anno”. 

“All’inizio dell’anno il nostro programma di sviluppo era molto ambizioso e abbiamo spinto duramente su quella strada. Abbiamo fatto molti passi avanti significativi, che certamente hanno portato più performance nel corso della stagione”, ha concluso Howett.   

Francesco Saverio Dambrosio


Stop&Go Communcation

Nonostante un’altra stagione non competitiva, la Toyota continuerà a concentrare i propri sforzi sulla vettura di quest’anno anziché dedicarsi completamente […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/toyota1-1.jpg La Toyota continuerà a sviluppare la TF109 per ottenere la prima vittoria in F1