Sfiorata la zona punti con il giovanissimo pilota spagnolo Jaime Alguersuari nel recente Gran Premio di Cina andato in scena a Shanghai domenica scorsa, la scuderia Toro Rosso ha fatto sapere di non essere al momento intenzionata a lavorare sullo sviluppo della tecnologia F-Duct a differenza della maggior parte delle squadre rivali, che quasi sicuramente si presenteranno in Spagna al Circuit de Catalunya dotate del congegno di scuola McLaren in grado di incrementare la velocità in rettilineo. 

Se ho dieci euro e sono affamato – ha ammesso il direttore tecnico del team faentino Giorgio Ascanelli – finirei per acquistare due panini anziché tre grammi di caviale. Questo per far capire che la tecnologia F-Duct può garantire un certo beneficio dopo cinque mesi di sviluppo, ma in questo lasso di tempo noi pensiamo di poter dare la precedenza ad altre componenti”. 

Quasi tutti i principali teams hanno ormai testato l’efficacia del sistema F-Duct, che per funzionare necessita dei movimenti del corpo del pilota in vettura, e nel prossimo appuntamento di Barcellona a disporne potrebbe esserci anche la scuderia Ferrari.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Sfiorata la zona punti con il giovanissimo pilota spagnolo Jaime Alguersuari nel recente Gran Premio di Cina andato in scena […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/toror.jpg La scuderia Toro Rosso rivela: “Al momento non stiamo lavorando sulla tecnologia F-Duct”