Nella factory di Hinwil non hanno davvero perso tempo. Come rivelato ieri da Stop&Go, il team Bmw Sauber ha infatti deciso di introdurre il contestato F-Duct, meglio noto come il sistema sperimentato in casa McLaren con l’obiettivo di garantire una maggiore velocità di percorrenza in rettilineo grazie al lavoro compiuto dall’alettone posteriore e ai movimenti del pilota in vettura, già nell’imminente week-end di F.1 in programma sul circuito dell’Albert Park a Melbourne. 

Sebbene i vertici della compagine svizzera non abbiano ancora dissipato i dubbi sulla volontà o meno di impiegare il marchingegno in gara, considerata oltretutto l’impossibilità conclamata di testare il dispositivo in galleria del vento, lo spagnolo Pedro de la Rosa ha subito promosso l’iniziativa della Sauber: “Al momento si tratta di un prototipo, ma il team ha lavorato sodo per poter disporre all’occorrenza del sistema già in Australia. Dobbiamo provarlo in pista, dopodiché valuteremo se è il caso di utilizzarlo in gara. In questa fase è importante avere pazienza e comprendere il funzionamento del meccanismo”.  

De la Rosa è comunque convinto che la rapidità decisionale della scuderia capitanata da Peter Sauber costituisca un ottimo punto di partenza in ottica futura: “Il dispositivo necessita di sviluppo, perché il sistema è stato progettato a Hinwil e di fatto non ha molto in comune con quanto approntato dalla McLaren. Da quello che ho potuto vedere, il sistema è interessante, ora non ci resta che analizzarne i segreti. Il team ha dimostrato di possedere una notevole capacità di reazione, mettendo sul piatto tutta la sua forza progettuale. Del resto non bisogna perdere tempo quando le squadre top lavorano alacremente per introdurre nuove soluzioni aerodinamiche”.  

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Nella factory di Hinwil non hanno davvero perso tempo. Come rivelato ieri da Stop&Go, il team Bmw Sauber ha infatti […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/saubs.jpg La Sauber conferma le indiscrezioni della vigilia e si presenta in Australia con il discusso sistema F-Duct in stile McLaren