Dopo la Mercedes, anche la Renault ha svelato le prime immagini del suo motore V6 turbo che sarà utilizzato in Formula 1 nel 2014.

Per la casa francese (oggi partner di Red Bull, Lotus, Williams e Caterham) sarà quasi un ritorno al passato, visto che con questa architettura fece il suo primo ingresso nel Mondiale nella stagione 1977, inaugurando l’era dei propulsori sovralimentati.

L’unità è stata già collaudata intensivamente al banco presso la sede di Viry-Chatillon, ma non sarà impiegata in pista fino all’inizio del prossimo anno.

“L’introduzione di queste regole è la più grande sfida per i motoristi da quasi dieci anni, forse di sempre. Per questo ci stiamo preparando sin dal 2011”, ha spiegato Jean-Michel Jalinier, responsabile di Renault Sport F1. “Il gruppo di lavoro destinato al V6 è stato allestito immediatamente e sta crescendo rapidamente con l’avanzare del progetto”.

“A fine anno ci saranno più persone impegnate sul V6, mentre un team più ristretto seguirà ancora le operazioni in circuito e la manutenzione dell’attuale V8. Per questo è stato così importante cominciare bene sin dall’inizio”.

Jalinier è convinto della bontà di questa scelta intrapresa dalla F1: “Sarà un miglior strumento di comunicazione rispetto all’attuale motore a otto cilindri, possiamo avvicinare altri fans al campionato”.

Il direttore tecnico Rob White ha invece scongiurato i timori su un “sound” poco coinvolgente: “La Formula 1 sarà ancora molto rumorosa, già al banco i cambi di marcia si rivelano rapidi e violenti”.


Stop&Go Communcation

Dopo la Mercedes, anche la Renault ha svelato le prime immagini del suo motore V6 turbo che sarà utilizzato in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/f1-260213-01.jpg La Renault mostra il suo motore V6 turbo per la stagione 2014