Con un mercato piloti che si preannuncia piuttosto statico nelle posizioni di vertice (9 dei 10 sedili fra le squadre di vertice sono già assegnate), il posto più ambito in ottica 2011 sarà con ogni probabilità il secondo del team Renault, attualmente occupato da Vitaly Petrov. Nonostante qualche buona prestazione e pochi errori, il pilota russo non è riuscito ancora a lasciare il segno, specialmente nelle ultime gare.

La scuderia di Enstone in ogni caso ha dato fiducia al vicecampione in carica della GP2 Series, attraverso le parole del del responsabile Eric Boullier: “Il suo futuro è nelle sue mani. Non siamo delusi da lui, è senza dubbio il miglior debuttante del paddock. A volte è stato fantastico, ma ad oggi gli manca un po’ di consistenza per ottenere i punti che merita. Noi abbiamo bisogno di due macchine in top 10, e questo ovviamente crea delle voci in merito alla sua permanenza”.

“Siamo comunque del tutto concentrati su di lui. Siamo felici che sia dei nostri e faremo tutto il possibile per sostenerlo e farlo crescere”, ha sottolineato Boullier. Starà quindi a Petrov garantirsi la riconferma in Renault, dove era arrivato lo scorso febbraio, come noto, anche contribuendo con una importante dote economica (circa 10 milioni di euro).

In caso negativo, la caccia al volante della scuderia transalpina potrebbe essere soprattutto un affare tra tedeschi. Mentre sembra sfumare definitivamente l’ipotesi di un rientro immediato in F1 di Kimi Raikkonen, che rimarrà ancora nel Mondiale Rally con la Citroen (“sono sicuro che andrà così”, ha dichiarato il direttore sportivo Oliver Quesnel), nelle ultime settimane si sono fatti i nomi di Adrian Sutil e Timo Glock come possibili sostituiti di Petrov. Altre indiscrezioni parlano di un interesse per Nick Heidfeld, già accostato alla Renault in inverno, prima che il tedesco firmasse poi per la Mercedes come collaudatore. Un ruolo che Heidfeld ha sottolineato più volte di ritenere “provvisorio”, intenzionato a tornare titolare al più presto.

All’elenco va inoltre aggiunto Sebastien Buemi, come ammesso qualche giorno fa dallo stesso Boullier al quotidiano svizzero Le Matin: “È fra i nostri potenziali corridori per il 2011, ed è in una posizione molto speciale. Lo conosco bene e lo apprezzo particolarmente”.

Insomma, potrebbe essere questo uno degli argomenti “caldi” dell’estate in Formula 1.


Stop&Go Communcation

Con un mercato piloti che si preannuncia piuttosto statico nelle posizioni di vertice (9 dei 10 sedili fra le squadre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-150710-031.jpg La Renault dà fiducia a Vitaly Petrov: “Il suo futuro dipende da lui”. Ma sono tanti i possibili candidati per il 2011