Durante il week-end di Melbourne sono circolate indiscrezioni secondo cui la Red Bull farebbe uso di un sistema per variare l'altezza da terra della propria vettura, adattandone il valore a seconda del quantitativo di carburante presente, a tutto vantaggio delle prestazioni. Il congegno sarebbe illegale in quanto, come noto, non possono essere effettuati cambiamenti all'assetto tra qualifiche e gara, violando lo spirito del parco chiuso.

Il team principal Christian Horner, tuttavia, accoglierebbe con favore una chiarificazione della questione da parte della FIA, dopo i sospetti avanzati dalle altre scuderie. "Sarebbe positivo per tutti, ma sono tutte speculazioni. Non abbiamo fatto nulla di quanto si dice. Ultimamente cerchiamo di ignorare quanto dicono gli altri", ha dichiarato ad Autosport.

Horner si è scagliato soprattutto contro la McLaren, la più convinta nell'avanzare dubbi sulla regolarità delle RB6: "La McLaren ha fatto molti commenti su di noi recentemente, parlando della dimensione del nostro serbatoio, del futuro dei nostri piloti, e adesso di presunti sistemi irregolari da noi in uso".

In favore della squadra angloaustriaca si è invece schierato Ross Brawn, boss della Mercedes GP: "Fare chiarezza sarebbe giusto verso di loro, tutto questo non è corretto. Hanno una ottima macchina e non ci sono prove sul fatto che abbiamo fatto qualcosa di irregolare. Sarebbe il caso che la FIA chiudesse questa controversia".

Proprio la Federazione, alla vigilia del Gran Premio della Malesia, ha ribadito che non ci sarà "nessuna indagine" preliminare sulle sospensioni della Red Bull. Una verifica tecnica sarà effettuata soltanto nel caso in cui un team rivale avanzi una protesta ufficiale.


Stop&Go Communcation

Durante il week-end di Melbourne sono circolate indiscrezioni secondo cui la Red Bull farebbe uso di un sistema per variare […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-310310-02.jpg La Red Bull allontana i sospetti sull’irregolarità delle proprie sospensioni, e chiede alla FIA “maggiore chiarezza”