La Red Bull potrebbe fare retromarcia nello sviluppo della RB8: il pacchetto di aggiornamenti introdotto nelle ultime due giornate di test a Barcellona non avrebbe convinto il team anglo-austriaco, sia a livello prestazionale che, soprattutto, di affidabilità.

Domenica, del resto, Sebastian Vettel ha potuto percorrere soltanto 23 giri a causa di un problema al cambio, mentre le squadre avversarie macinavano chilometri nel rush conclusivo del precampionato.

Per questo, secondo il settimanale Auto Motor und Sport, la Red Bull potrebbe presentarsi al via del Gran Premio d’Australia con la precedente configurazione della vettura, dotata di una configurazione meno estrema degli scarichi.

Anche i piloti non avrebbero gradito particolarmente le ultime modifiche progettate da Adrian Newey.

Ciò non toglie che Helmut Marko, consulente sportivo della scuderia campione in carica, veda ancora la Red Bull in pole-position per il Mondiale: “Siamo leggermente avanti”, ha detto a Servus TV, “poi ci sono McLaren e Mercedes. Non so quanto esattamente, ma non sono molto lontane”.


Stop&Go Communcation

La Red Bull potrebbe fare retromarcia nello sviluppo della RB8: il pacchetto di aggiornamenti introdotto nelle ultime due giornate di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-060312-02.jpg La Red Bull a Melbourne senza le ultime novità?