Il responsabile sportivo della Pirelli, Paul Hembery, aveva avanzato l’idea già qualche tempo fa. Adesso sta soltanto ai team decidere se riportare in Formula 1 le gomme da qualifica, assenti dalla fine del 1991 quando proprio la casa milanese si ritirò dal campionato lasciando campo libero alla Goodyear.

“Abbiamo sottoposto questa ipotesi alle squadre e riceveremo il loro feedback”, ha confermato Hembery ad Autosport. “Se non lo vorranno non si farà nulla. Per l’anno prossimo potrebbe essere forse un salto troppo grande, ma è qualcosa che abbiamo comunque messo sul tavolo”.

Avere un tipo di pneumatico ultra-morbido, buono per un solo tentativo, potrebbe rendere la caccia alla pole-position ancora più entusiasmante e incerta. “Sappiamo che al pubblico può piacere qualcosa del genere”, sottolinea l’inglese, “e anche ai piloti potrebbe interessare”.

“Le qualifiche in questa stagione sono molto interessanti, ma così lo sarebbero ancora di più. Con queste coperture si potrebbero togliere uno o anche due secondi al giro”.

La proposta della Pirelli si potrebbe inserire nell’intento, condiviso dalla FIA, di dare maggior risalto alla giornata del sabato.


Stop&Go Communcation

Il responsabile sportivo della Pirelli, Paul Hembery, aveva avanzato l’idea già qualche tempo fa. Adesso sta soltanto ai team decidere […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-110811-pirelli1.jpg La Pirelli rilancia per il ritorno delle gomme da qualifica