Altre modifiche per i pneumatici Pirelli in vista del Gran Premio di Spagna, dove le squadre avranno a disposizione la combinazione più conservativa costituita dalla mescola media e la mescola dura. Proprio quest’ultima è stata oggetto di alcuni cambiamenti, avvicinandosi alle caratteristiche dello scorso anno: viene perciò sacrificata la velocità in favore della durata.

“Questo nuovo pneumatico presenta una più ampia finestra di esercizio, in termini di temperatur, anche se offre prestazioni meno spinte, e dovrebbe permettere alle squadre di prevedere una più ampia varietà di strategie di gara rispetto a prima, in combinazione con le altre mescole”, ha spiegato il responsabile sportivo Paul Hembery.

“Abbiamo preso questa decisione dopo aver esaminato i dati delle prime quattro gare, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente lo spettacolo della Formula 1”.

“Ci aspettiamo che la mescola media sia significativamente più veloce, per questo crediamo che sarà la mescola che le squadre preferiranno per le qualifiche, mentre la dura sarà la mescola preferita per la gara”, ha anticipato Hembery.

Sul circuito di Barcellona, inoltre, i piloti potranno utilizzare durante le prove libere un set aggiuntivo di gomme dure: “Speriamo così di incoraggiare le squadre a completare l’intera sessione, in particolare la prima mezz’ora, quando in pista scendono i giovani piloti, e dare così ai tifosi lo spettacolo che meritano”, ha spiegato Hembery.


Stop&Go Communcation

Al Gran Premio di Spagna le squadre avranno a disposizione e gomme Pirelli a mescola media e dura. Proprio quest’ultima si riavvicina alle specifiche 2012.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/f1-pirelli-pzero-060513-03.jpeg La Pirelli modifica le gomme dure per il GP di Spagna