Con temperature di 44° centigradi, i 24 piloti di Formula 1 e gli pneumatici Pirelli PZero hanno affrontato la dura sessione di qualifica in Malesia: secondo round del massimo Campionato del Mondo, oltre che una delle gare più calde e più umide dell’anno.
    
Dopo un emozionate duello tra Red Bull e McLaren nei secondi conclusivi, il vincitore del GP d’Australia Sebastian Vettel si è aggiudicato la pole con un tempo di 1:34.870, un decimo di secondo meglio della McLaren di Lewis Hamilton. Il tempo di Vettel, stabilito con le mescole Pirelli soft, è il migliore in qualifica sul circuito di Sepang dal 2006, quando la pole fu di 1:33.840.

In qualifica le condizioni sono rimaste asciutte, con la maggior parte dei piloti che ha iniziato la sessione con le hard. Verso la fine del Q1, i due piloti della Ferrari sono passati ai pneumatici soft, registrando i due migliori tempi. Tutti i primi sei in Q1, a parte le due McLaren, hanno usato le soft, mentre la Red Bull è rimasta sulle hard per tutto il Q1.

Essendosi dimostrate più veloci di oltre un secondo al giro rispetto alle hard, le soft hanno dettato il passo nel Q2. Le due McLaren di Jenson Button e Lewis Hamilton hanno chiuso prima e seconda al termine del Q2.

Red Bull e McLaren sono scese subito in pista per gli ultimi 10 minuti del Q3, entrambe con pneumatici soft. Sono state le sole quattro monoposto a fare un tempo fino a 3 minuti dal termine della sessione, con i restanti sei piloti che hanno effettuato un solo tentativo per la pole position sui pneumatici soft.

Il commento del Direttore Pirelli Motorsport, Paul Hembery

“Quelle in Malesia sono senza dubbio tra le qualifiche più impegnative dell’anno. Le condizioni sono rimaste asciutte, quindi siamo riusciti a vedere le prestazioni pure dei nostri pneumatici senza fattori esterni. Se accadrà lo stesso anche domani resta da vedere, anche se è difficile immaginare un weekend senza pioggia in Malesia! Abbiamo sentito che per domani c’è il 90% di probabilità di pioggia, ma sono inglese e quindi probabilmente ci sarà un bel sole”.

“Tra la mescola hard e la soft abbiamo registrato un gap in termini di performance di 1,2 secondi al giro e ovviamente questo ha avuto un grosso impatto sulle strategie usate in qualifica, che hanno contribuito a rendere la sessione emozionante fino agli ultimi secondi. Da quanto visto oggi, penso che domani assisteremo a una gara eccitante, dove la strategia sarà nuovamente cruciale”.


Stop&Go Communcation

Con temperature di 44° centigradi, i 24 piloti di Formula 1 e gli pneumatici Pirelli PZero hanno affrontato la dura […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-090411-03.jpg La Pirelli commenta le qualifiche di Sepang