Ricordate l’F-Duct, di cui si è tanto parlato nel 2010? Messo in soffitta per ragioni di sicurezza, potrebbe ritornare in un’altra forma grazie alla Mercedes. Secondo Auto Motor und Sport, infatti, nelle prove libere di Suzuka la Mercedes ha testato un dispositivo analogo per l’alettone anteriore.

Il flusso d’aria entra frontlamente nel piccolo foro ovale posto sulla punta del musetto, e incanalato sui piloncini di sostegno favorisce la flessione dei flap, contribuendo ad aumentare il carico aerodinamico generato dal fondoscocca.

A differenza degli F-Duct usati lo scorso anno per l’ala posteriore, il dispositivo “inventato” dal team di Brackley funzionerebbe automaticamente, rispettando quindi alla perfezione i termini del regolamento.

L’idea lanciata dalla Mercedes difficilmente potrebbe essere replicata in tempi brevi dalla concorrenza, e ne è cosciente anche Martin Whitmarsh, team principal McLaren (la squadra che nella passata stagione introdusse proprio il famigerato F-Duct): “Adesso è già troppo tardi per partire”.

Di certo, in ogni caso, gli avversari non staranno a guardare…


Stop&Go Communcation

Ricordate l’F-Duct, di cui si è tanto parlato nel 2010? Messo in soffitta per ragioni di sicurezza, potrebbe ritornare in […]

La Mercedes lancia l’F-Duct per l’alettone anteriore?