In concomitanza con la presentazione ufficiale della nuova supercar stradale MP4-12C, della quale sono stati "padrini" Lewis Hamilton e Jenson Button, la McLaren ha annunciato di aver riacquistato la maggioranza del proprio pacchetto azionario dalla Mercedes, inizio del processo che porterà alla graduale separazione dalla casa tedesca, dopo la decisione di creare una sua scuderia rilevando la Brawn GP.

"Penso che alla Mercedes resti ancora l'11 per cento, ma non è una quota importante o significativa"
, ha dichiarato alla Reuters il team principal Martin Whithmarsh. Il costruttore di Stoccarda deteneva il 40% della scuderia di Woking dal 3 gennaio 2000, divenendo addirittura azionista di maggioranza (relativa) quando il McLaren Group cedette il 30% al fondo di investimento della famiglia reale del Bahrain, nel 2006.

L'attuale assetto azionario vedrebbe quindi la McLaren stessa detentrice del 59% (con un 15% direttamente nelle mani sia di Ron Dennis che del magnate arabo Mansour Ojjeh), tornando a possedere la maggioranza assoluta.

L'attuale contratto con la Mercedes per la fornitura dei motori, sottoscritto nel 1995, ha durata fino al 2011.


Stop&Go Communcation

In concomitanza con la presentazione ufficiale della nuova supercar stradale MP4-12C, della quale sono stati "padrini" Lewis Hamilton e Jenson […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-180310-02.jpg La McLaren riacquista la quota di maggioranza del proprio pacchetto azionario dalla Mercedes