Con la riacquisizione delle ultime quote azionare che erano in possesso della Mercedes, la McLaren è ormai tornata da qualche tempo ad essere un team del tutto indipendente. A fine 2012 scadrà l’attuale contratto di fornitura dei V8 tedeschi, e il team principal Martin Whitmarsh non ha escluso un futuro in Formula 1 da costruttore completo (sulla scia della Ferrari) con la realizzazione di un proprio motore.

La McLaren, che ha già realizzato l’otto cilindri che equipaggia la sua nuovissima supercar stradale, la MP4-12C. Questo passaggio epocale potrebbe avvenire nel 2013, con l’introduzione delle nuove unità turbo da 1.6 litri.

“Non escludiamo nulla, visto che siamo una squadra ambiziosa”, ha dichiarato Whitmarsh. “La F1 è il terzo evento sportivo per importanza nel mondo e il miglior contesto attraverso cui un marchio si può identificare. Ma se devo essere onesto, non abbiamo in mente di realizzare più di 4500 esemplari della MP4-12C all’anno”.

“Comparando i costi per la produzione di un motore da F1, probabilmente non si tratta del miglior modello di business”, ha aggiunto.

Whitmarsh, che è inoltre presidente della FOTA, non si è espresso in maniera molto favorevole sui regolamenti 2013: “Se non saranno capaci di attirare nuovi costruttori al via, sarà mancato uno dei principali obiettivi di questi cambiamenti”.


Stop&Go Communcation

Con la riacquisizione delle ultime quote azionare che erano in possesso della Mercedes, la McLaren è ormai tornata da qualche […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-070311-03.jpg La McLaren non esclude di realizzare in futuro il proprio motore