Seconda forza dello schieramento a Melbourne, la McLaren è convinta di poter battere la Red Bull. Sul circuito australiano la superiorità della compagine campione in carica e di Sebastian Vettel è stata evidente, ma il team principal Martin Whitmarsh è rinfrancato dal poderoso recupero compiuto a Woking dopo i deludenti test invernali.

“Avremmo potuto portare due macchine sul podio. Lewis (Hamilton, ndr) non era forse veloce come Vettel, ma penso che fino al momento in cui si è danneggiato il fondo della monoposto non fossimo particolarmente lontani”, ha sostenuto il manager britannico.

“Penso che il nostro consumo delle gomme sia leggermente inferiore rispetto a Ferrari, Red Bull e alle altre vetture di vertice, con l’eccezione di Sergio Perez: non ho idea di come sia stato in grado di effettuare un solo pit-stop…”.

In vista della Malesia questo potrebbe rivelarsi un fattore chiave: “È incoraggiante, visto che a Sepang il degrado dei pneumatici sarà più intenso. Potrebbe essere ad esempio vantaggioso riuscire a fare soltanto due soste ai box contro tre”.

Le modifiche apportate sulla MP4-26 hanno quindi funzionato, pur rappresentando in realtà un passo indietro, più conservativo, rispetto alle intenzioni iniziali del progetto. Per adesso è stata messa da parte la soluzione degli scarichi che soffiano all’ingresso delle pance, che avevano evidenziato numerosi problemi di affidabilità durante il precampionato.

“Sappiamo che all’Albert Park siamo arrivati un po’ improvvisando. Certamente da adesso possiamo crescere ulteriormente. L’inizio promette bene, ma abbiamo disputato una sola gara. Stiamo a vedere come andrà nel resto della stagione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda c’è lo stesso Hamilton, secondo cui la Red Bull può essere messa dietro grazie anche all’impiego del KERS: “Non penso che ne possano fare a meno ancora a lungo. Potremmo battagliare con loro se rimarremo in grado di stare nelle prime due file della griglia”.


Stop&Go Communcation

Seconda forza dello schieramento a Melbourne, la McLaren è convinta di poter battere la Red Bull. Sul circuito australiano la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-300311-02.jpg La McLaren è fiduciosa dopo Melbourne: la Red Bull si può battere