La Marussia Virgin, come già affermato i giorni scorsi, non sarà presente ai primi test stagionali previsti a partire dal 7 febbraio a Jerez de la Frontera. Tuttavia nella scuderia di proprietà del magnate Richard Branson la volontà è quella di lavorare al massimo per consegnare ai piloti una vettura più competitiva rispetto agli anni scorsi a partire dalla seconda sessione di test a Barcellona.

A parlare della realtà attuale ci ha pensato Pat Symonds, consulente tecnico della squadra: “Stiamo puntando al secondo test – ha ammesso – Comunque ci saremo nella prima sessione perché penso sia importante per Charles (Pic, ndr) accumulare chilometri nell’abitacolo e per togliere alcune ragnatele presenti nel team”.

Parlando del design della vettura, Symonds ha evidenziato come ci sia molto poco della Virgin del 2011: “Sempre ti porti dietro qualcosa, però credo che abbiamo portato sulla macchina del 2012 meno della media tenuta in questi casi – ha analizzato – L’intero design delle sospensioni è diverso, anche l’assemblaggio del pedale è differente. C’è probabilmente la minor quantità di prosecuzione del progetto passato su questa macchina rispetto a tutte quelle con le quali ho lavorato”.

Tuttavia, nonostante questi cambi, il design non sarà completamente radicale: “Non penso che per noi sia il momento di essere innovativi – ha infine spiegato – Quando ti trovi così lontano dal vertice è il tempo di fare il tuo lavoro davvero bene e fare in modo che quel che stai facendo stia andando nel verso giusto. Dunque nessuna reale innovazione, riguarda molto più il guardare ad ogni area e cercare di migliorarle”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La Marussia Virgin, come già affermato i giorni scorsi, non sarà presente ai primi test stagionali previsti a partire dal […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-200112-marussia.jpg La Marussia Virgin intenta a far debuttare la nuova vettura a Barcellona