Sorprendente in Australia, un po’ meno brillante in Malesia, la Lotus cerca di individuare gli aspetti dove progredire per i prossimi appuntamenti, anche al di fuori della vettura. A parlarne è il team manager Paul Seaby, secondo cui le priorità principali su cui lavorare sono la prestazione in qualifica e i pit-stop.

“Sappiamo che la macchina è competitiva sul passo-gara, ma è scontato dire che una migliore posizione in griglia offre ai corridori maggiori chance di conquistare risultati importanti”, ha commentato Seaby, che ha anticipato l’introduzione di altre novità tecniche: “Uno degli obiettivi principali è assicurare a entrambi i piloti le ultime parti disponibili. Romain (Grosjean, ndr) in Malesia non ha utilizzato la specifica più recente degli scarichi, ci saranno ulteriori aggiunte in arrivo”.

“Se riusciremo a mettere tutto insieme, ci saranno buone opportunità di essere ancora competitivi in Cina”.

Quanto ai cambi gomme, il ds della scuderia di Enstone ha spiegato: “Per qualche motivo abbiamo perso un po’ la nostra alchimia nel weekend a Sepang. Al venerdì le prove di pit-stop erano state buone come al solito, ma da sabato siamo andati in difficoltà. Il passaggio dalle condizioni di bagnato a quelle di asciutto e le conseguenti modifiche all’incidenza dell’ala anteriore non hanno aiutato, ma anche tenuto conto di questo non è stato il nostro miglior fine settimana. Lavoreremo sodo per tornare al livello che meritiamo: affronteremo la situazione uniti”.

Nel complesso, Seaby è comunque soddisfatto di quanto fatto vedere dagli uomini ai box in questi primi due round iridati: “La cosa più positiva è il modo in cui la squadra ha reagito ai problemi che sono emersi. Tutti si sono impegnati per offrire ai piloti un pacchetto non soltanto competitivo, ma anche affidabile sulla distanza di un Gran Premio”.


Stop&Go Communcation

La Lotus cerca di individuare gli aspetti dove progredire per i prossimi round, anche al di fuori della vettura. A parlarne è il team manager Paul Seaby.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/f1-lotus-280313-02.jpg La Lotus vuole migliorare in qualifica e nei pit-stop