A fronte dei grandi cambiamenti regolamentari del 2014 il presidente della FIA Jean Todt ha dichiarato che a breve verranno imposti numerosi tagli sulle spese.

Il primo a preoccuparsi dei costi eccessivi per le squadre fu Max Molsey, il quale stabilì un budget cap (tetto massimo di spesa) sopra cui non è consentito spendere.

La federazione finora non ha mai contrastato la volontà dei teams, ad esempio sul telaio unico, tuttavia per il futuro sarà pronto a farlo. Per non sbilanciare il potere decisionale unicamente verso le compagini, nel prossimo collegio deliberativo, ci saranno diciotto rappresentanti tra membri della FIA, dei teams e possessori di diritti commerciali.

In questo modo – secondo il francese – i provvedimenti saranno più efficaci e rapidi. “A tuttora siamo sempre stati al gioco delle squadre, è arrivato il momento di dare una svolta e diminuire i costi per far si che tutti restino nel Circus. Bisogna livellare le possibilità e perciò costituiremo un nuovo agreement (accordo, ndr) comprendente membri FIA, CVC e teams. Con loro e con Bernie Ecclestone contiamo di firmare a breve il nuovo Patto della Concordia”.

Andrea Giustini


Stop&Go Communcation

A fronte dei grandi cambiamenti regolamentari del 2014 il presidente della FIA Jean Todt ha dichiarato che a breve verranno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/Jean_Todt.jpg La FIA pianifica una riduzione dei costi per il 2014