Manca ormai soltanto una comunicazione ufficiale, ma la FIA ha già deciso: dalla prossima gara di Silverstone entreranno in vigore le restrizioni sui diffusori soffiati. Il gruppo di lavoro della FOTA ha tenuto ieri un meeting a Londra con il delegato tecnico Charlie Whiting, il quale già qualche giorno fa aveva avvisato formalmente le squadre sulla materia.

Il provvedimento porrà un limite (il 10 per cento) sulla potenza che i motori potranno erogare quando il pilota non preme l’acceleratore: il principio di questo sistema, come noto, si basa sui flussi d’aria aggiuntivi garantiti dai gas di scarico del propulsore, anche in rilascio.

Nel 2012 la norma diventerà ancora più rigida, proibendo totalmente tale soluzione: questo perché gli scarichi sono stati equiparati ad un dispositivo aerodinamico mobile, vietato dal regolamento. Le squadre sarebbero quindi “forzate” ad un ritorno agli scarichi alti (soffierebbero sull’alettone posteriore), inventati dalla Ferrari nel 1998 e quasi uno standard fino a qualche campionato fa.

I team che dovrebbero risentire maggiormente di questo cambiamento in corsa sono, quasi senza dubbio, Red Bull e Renault, che (seppur con implementazioni diverse) sin dall’inizio della stagione avevano puntato molto su quest’idea, seguite a ruota dalla Mercedes.

“L’impatto sarà maggiore in proporzione a quanto ogni scuderia si è addentrata in questa tecnologia”, ha confermato il capo progettista della Red Bull, Rob Marshall. “Ci sono certamente alcuni team che sono stati più impegnati su questo fronte rispetto ad altri”.


Stop&Go Communcation

Manca ormai soltanto una comunicazione ufficiale, ma la FIA ha già deciso: dalla prossima gara di Silverstone entreranno in vigore […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-170611-01.jpg La FIA ha deciso: da Silverstone limitazioni ai diffusori soffiati