In un breve comunicato stampa divulgato pochi minuti fa, la Ferrari, dopo le numerose indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, ha confermato l’addio di Luca Marmorini.

L’ex tecnico della Toyota paga una power unit troppo pesante che fatica a esprimere tutta la sua potenza. L’addio di Marmorini è
solo il primo passo della rivoluzione portata avanti da Marco Mattiacci, visto che anche Nick Tombazis dovrebbe seguire l’ex responsabile dei motori fuori da Maranello.

Mattia Binotto, ex collaboratore di Marmorini, prenderà in mano l’intero reparto motori, assumendo il ruolo di “Chief Operating Officer”. Una scelta importante che punta a valorizzare i tecnici
già presenti in fabbrica.

Da sottolineare che Mattiacci, prima di ufficializzare Binotto, ha tentato di portare a Maranello il papà della tanto chiacchierata power unit Mercedes, ovvero Andy Cowel.

Il tecnico della Mercedes ha però declinato l’offerta, decidendo di proseguire la propria collaborazione con la Casa di Stoccarda.

La Ferrari ha inoltre comunicato che James Allison prenderà in mano l’intero progetto 2015, avvalendosi dell’aiuto di Nicholas Tombazis, Chief Designer Autotelaio, e di Lorenzo Sassi, Chief Designer Power Unit.

 

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94


Stop&Go Communcation

In un breve comunicato stampa divulgato pochi minuti fa, la Ferrari […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/07/Luca-Marmorini-Ferrrari-F1-436x291.jpg La Ferrari ufficializza l’addio di Luca Marmorini