Battere la Mercedes resta un’impresa molto difficile, ma la Ferrari ha una macchina in grado di giocarsela fino in fondo.

Questo il pensiero di Sebastian Vettel, una settimana dopo aver centrato a Budapest il suo secondo successo stagionale; una vittoria che, complice la debacle di Hamilton e Rosberg, ha permesso al pilota tedesco di riavvicinarsi nella classifica iridata, che lo vede ancora al terzo posto, ma con un distacco ridotto a 42 punti da Lewis e a 21 da Nico.

La realtà dice che riuscire ad entrare nella lotta per il titolo appare complicato, ma Vettel vuole crederci e incita tutta la Ferrari a fare come lui: “Sappiamo di dover continuare a essere realisti, con tanto lavoro da fare e del ritardo da recuperare, però non si sa mai quello che potrebbe accadere. Sono sicuro, comunque, che faremo assolutamente tutto il necessario per far sì che l’impossibile diventi possibile, cercando di mantenere la calma. Alla fine vedremo dove saremo arrivati”.

Comunque vada a finire la stagione, il cambiamento di clima che si respira all’interno del team, rispetto allo scorso anno, è stato netto: “Se si pensa a dove eravamo un anno fa, in termini di prestazione della vettura e umore della squadra, è tutto molto migliore. Siamo molto contenti dei progressi fatti in tutte le aree, mentre per quanto riguarda la macchina è sufficiente vedere quanto Kimi sia decisamente più felice. Credo che fra tutti i team siamo quello che ha fatto i passi avanti più grandi”, ha spiegato Vettel, dando appuntamento in Belgio, dove, promette, la Ferrari sarà pronta a riprendere la battaglia.

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La vittoria in Ungheria ha accorciato il divario in classifica da Hamilton, con Sebastian pronto a dare battaglia fino alla fine.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/Vettel03.jpg La carica di Vettel: “Titolo? Dobbiamo crederci”