Grande inizio di stagione per la Sauber: al Gran Premio d’Australia il team svizzero festeggia il doppio arrivo in zona punti di Kamui Kobayashi (6°) e Sergio Perez (8°), con un finale da cardiopalma. Entrambi hanno dato vita ad una prestazione maiuscola in quel di Melbourne, riscattando con gli interessi l’esito poco soddisfacente delle qualifiche.

“Sono molto felice, per me stesso e per la squadra. Il sesto posto è un ottimo modo di cominciare il campionato”, ha commentato il giapponese. “Al via ho quasi rischiato di andare a sbattere contro Bruno Senna, che si è girato proprio davanti a me. Sono stato fortunato ad evitarlo, ma allo stesso tempo Sergio non ha potuto schivarmi e ha toccato il mio alettone posteriore. Ho dovuto affrontare tutta la corsa con questo danno, che ha senza dubbio compromesso la competitività della macchina”.

La strategia adottata da Kobayashi era quella giusta, ma l’ingresso della safety-car ha giocato a suo sfavore: “È entrata proprio appena dopo il mio secondo cambio gomme. All’ultimo giro ero nono quando Pastor (Maldonado, ndr) ha fatto incidente e Sergio era in battaglia con Nico (Rosberg, ndr). Ho superato entrambi e ho chiuso sesto”.

Per Perez, nonostante la beffa in extremis, la gara all’Albert Park è stata a dir poco formidabile. Come nel 2011 il messicano ha effettuato un solo pit-stop, resistendo tenacemente all’usura delle gomme e recuperando così dal 22° posto in griglia, dopo l’arretramento per la sostituzione del cambio al termine delle qualifiche.

“Sapevo che avrei dovuto cominciare a guadagnare terreno sin dallo start. Una delle mie tante difficoltà da fronteggiare è stata l’ala anteriore rovinata per aver toccato Kamui in partenza”, ha raccontato Perez. “In più ho dovuto risparmiare i pneumatici e, per un certo periodo, il carburante. All’ultimo giro sono stato costretto a rallentare per i detriti lasciati da Maldonado, così Rosberg mi ha scavalcato, ci siamo toccati e ho tagliato il traguardo con le gomme completamente finite”.

“Senza dubbio non sono felice di aver perso la posizione all’ultimo giro, ma sono entusiasta per il bilancio della scuderia”.

Del resto la Sauber occupa ora la 3° piazza del Mondiale Costruttori a quota 12, davanti addirittura alla Ferrari.


Stop&Go Communcation

Grande inizio di stagione per la Sauber: al Gran Premio d’Australia il team svizzero festeggia il doppio arrivo in zona […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-180312-02.jpg Kobayashi e Perez entusiasmano la Sauber: doppio arrivo a punti