Kimi Raikkonen ha interrotto una serie di tre podi consecutivi a Monza, dove il finlandese si è dovuto accontentare della 5° posizione. Il risultato in effetti lascia un po’ delusi i suoi tifosi viste le precedenti uscite, ma la Lotus ha dimostrato di essere inferiore perlomeno a McLaren e Ferrari durante il weekend brianzolo, lasciando da parte il discorso inerente ad un fenomenale Sergio Perez.

Nonostante ciò, The Iceman ora occupa la 3° posizione nella Classifica Piloti ad un punto da Lewis Hamilton, e guarda con fiducia alla prossima corsa: “Mi piace proprio andare a Singapore – ha detto – È un gran posto nel quale stare, amo il cibo locale e non mi interessa dell’orario inusuale con il quale gireremo in macchina. Ho alcuni affari incompleti dopo i miei ultimi due GP lì finora, poiché non ho mai totalizzato un punto. Questo non significa che lì non sono veloce perché mi è stato detto che detengo ancora il giro record dal 2008. Ho sbattuto mentre lottavo per il 5° posto quell’anno e sono finito 10° nel 2009, quindi voglio far meglio questa volta”.

Raikkonen come al solito mostra il suo atteggiamento glaciale dinanzi al discorso sui cambiamenti per una gara in notturna: “Nei primi due anni di questo Gran Premio sono stato un po’ sorpreso da come la gente stesse parlando molto della differenza di orario – ha raccontato – Quando si accendono le luci, è esattamente lo stesso che correre durante il giorno. Penso che tutti in Formula 1 si godano l’evento notturno a Singapore. Ha funzionato davvero bene poiché è una città calorosa e molta gente si esalta. Eccetto una o due zone scure nelle vie di fuga, il tracciato è molto ben illuminato, quindi non c’è una grossa differenza dagli appuntamenti giornalieri”.

Infine Kimi ha provato a decifrare come possa essere il GP ricordando le altre corse cittadine: “Monaco non è stata così buona per noi, ma Valencia è stato uno dei weekend migliori sinora – ha aggiunto in conclusione – Ovviamente non c’è alcuna ragione per la quale Singapore dovrebbe avere differenze al confronto con Valencia. Come ogni circuito stradale, è molto difficile superare altre monoposto, dunque cominciare la gare il più avanti possibile in griglia è un fattore estremamente importante per raccogliere un buon risultato”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Kimi Raikkonen ha interrotto una serie di tre podi consecutivi a Monza, dove il finlandese si è dovuto accontentare della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-170912-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen non teme le luci di Singapore: “Come correre di giorno”