Le prime due prove stagionali hanno visto un Kimi Raikkonen sicuramente positivo, capace di terminare in entrambe le occasioni comodamente nella top ten. Tuttavia le prestazioni sarebbero potute essere ulteriormente migliori qualora non si fossero presentati alcuni problemi, come il 18° posto in griglia in Australia per un’incomprensione col muretto e la penalizzazione di 5 posti in partenza in Malesia per la sostituzione del cambio.

Il bilancio del finlandese per ora non può che essere positivo: “Due gare fatte, diciotto da finire – ha assicurato ai media – Finora è andato più o meno tutto bene per me ed il gareggiare non è così diverso da prima. La E20 certamente si comporta bene. Stiamo lavorando per avere lo sterzo esattamente a punto per me e ci siamo quasi. La velocità in macchina è buona e questo vale per le qualifiche e per il ritmo di gara. Sono state due corse frustranti in termini di dove siamo partiti. Non saremmo dovuti scattare così indietro in Australia e la penalità per la sostituzione del cambio prima del GP della Malesia ci è costato delle posizioni, ma queste sono le corse”.

Adesso per l’alfiere della Lotus arriva il nuovo impegno cinese, affrontato con il suo solito atteggiamento freddo: “È solamente un altro tracciato di gara, non ne ho alcuni particolari che preferisco o qualcosa del genere – ha riferito con schiettezza – È abbastanza simile all’Albert Park e Sepang in quel che richiede dalla vettura, cosicchè dovrebbe essere buono per noi. Abbiamo alcune nuove parti per la E20 dunque dovrebbe essere altrettanto buono. Sono sicuro che tutti gli altri team hanno nuove componenti per le loro macchine, dunque non sapremo dove ci troveremo fino a quando non scenderemo in pista”.

Nonostante la freddezza che normalmente mostra davanti ai media, per Kimi è fondamentale anche il rapporto con la squadra: “Il team sta lavorando alla clemente affinchè continuiamo ad andare nella giusta direzione – ha detto in conclusione – Ovviamente abbiamo una macchina buona e solida sulla quale lavorare. È stata veloce ovunque sinora. Il meteo e le altre situazioni che abbiamo avuto nelle due corse significa che non abbiamo ancora visto il potenziale massimo. Mi sento a mio agio nella relazione con la scuderia. È chiaro che tutti sono degli agonisti come me e quello è il miglior modo per ottenere il massimo nel corso della stagione”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Le prime due prove stagionali hanno visto un Kimi Raikkonen sicuramente positivo, capace di terminare in entrambe le occasioni comodamente […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-110412-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen elogia la Lotus: “La E20 certamente si comporta bene”