Nonostante sia ancora 3° nella Classifica Piloti, le ultime due prestazioni di Kimi Raikkonen, in Italia ed a Singapore, non sono state esaltanti. Il finlandese della Lotus ha portato a casa altri piazzamenti, e di conseguenza punti, preziosi in ottica Mondiale, ma il divario del leader Fernando Alonso è notevolmente aumentato rispetto a quanto preventivato, vista anche la bontà della macchina.

Ora la mente di The Iceman è già proiettata all’appuntamento nipponico: “È un buon tracciato, uno abbastanza veloce, e ci sono alcune belle opportunità per superare – ha messo in evidenza – Le piste migliori per me sono quelle con lunghi rettilinei e curve strette con molto spazio per gareggiare, e Suzuka ha questo. Nel 2005 ho avuto qui una delle mie migliori vittorie dopo aver cominciato la gara vicino al fondo della griglia e poi ho preso la testa all’ultimo giro. Vincere in quel modo, non dimentichi mai la sensazione che ti dà mentre stai attraversando il traguardo”.

Successivamente Kimi è sceso a parlare dei dettagli tecnici dell’impianto: “È uno dei circuiti più difficili e parte delle corse di Suzuka è che ci sono di solito alcuni incidenti – ha puntualizzato al termine – Quando sei al limite, un pilota avrà sempre alcuni momenti topici durante il weekend su una pista veloce e Suzuka punisce davvero i piloti a causa della velocità del tracciato e delle piccole vie di fuga. È un circuito grandioso; molto veloce ed impegnativo sia per le macchine che per i piloti. Si ha bisogno di una monoposto aerodinamicamente forte qui, e di una macchina solida per passare attraverso queste curve lunghe e veloci. Penso che il tutto si adatti alla E20”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Nonostante sia ancora 3° nella Classifica Piloti, le ultime due prestazioni di Kimi Raikkonen, in Italia ed a Singapore, non […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-290912-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen convinto per Suzuka: “Tracciato tra i migliori per me”