Per Kimi Raikkonen il Gran Premio di Germania a Hockenheim segna un altro ritorno in uno dei posti caratterizzati da una storia che importante alle spalle. Il finlandese della Lotus è reduce dalla buona prestazione di Silverstone nella quale ha concluso al 5° posto, sebbene la monoposto di Enstone dia la sensazione di non riuscire a sfruttare in pieno il suo potenziale, soprattutto in qualifica.

A Hockenheim potrebbe arrivare il primo successo per The Iceman e il suo team: “Mi sono sempre divertito a guidare in Germania, ma il problema è che la fortuna non è mai stata dalla mia parte qui ed è sempre accaduto qualcosa che mi ha bloccato nel tentativo di vittoria – ha raccontato nel comunicato stampa – Ho avuto 4 pole position che mostrano la mia velocità in suolo tedesco, ma 6 ritiri sono poi stati il risultato finale. In passato le gare alle quali ho partecipato in Germania non sono mai andato come avevo sperato. Ovviamente entrambi i circuiti, Hockenheim e il Nurburgring, non sono mai state molto gentili con me. Mi piacciono tutti e due e sono sempre stato molto competitivo qui”.

Raikkonen di conseguenza spera a questo punto che la Dea Bendata lo possa ripagare per quanto successo in passato: “Forse mi ritornerà tutto assieme quest’anno – ha ribadito – La vettura può fare tutta la differenza a Hockenheim, e fortunatamente ne abbiamo una di quel livello. Hai bisogno di una buona trazione fuori dalle curve e se ti manca il grip sul posteriore è difficile trovare il giusto passo con la monoposto per battagliare per le posizioni di vertice. Quando sono stato a Hockenheim l’ultima volta nel 2008 superare era abbastanza difficile. Non insidioso come altri tracciati, ma per nulla semplice. Quest’anno con le gomme, il KERS e il DRS potrebbe essere più facile sorpassare, specialmente se siamo migliori con gli pneumatici rispetto ai rivali”.

Kimi spiega quale possa essere l’andamento che assisteremo nel prossimo fine settimana: “Non ci si gioca tutto in qualifica a Hockenheim, ma certamente ti rende la vita più semplice quando parti davanti e hai l’aria pulita – ha infine concluso – Di solito a Hockenheim è stato molto caldo e tutti hanno avuto problemi con il consumo delle gomme. Ovviamente, per noi, il caldo si adatta bene alla macchina. La nostra vettura preferisce le calde temperature e sulle lunghe distanze non è così severa sulle gomme. Facciamo di avere un po’ di vera estate a Hockenheim”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Per Kimi Raikkonen il Gran Premio di Germania a Hockenheim segna un altro ritorno in uno dei posti caratterizzati da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-140712-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen cerca fortuna in Germania: “Non ne ho mai avuta con sei ritiri”