Kimi Raikkonen ha provato a replicare il piazzamento da podio ottenuto a Valencia, ma con la sua Lotus non è riuscito ad andare oltre alla 5° posizione. Un peccato per il finlandese perché la E20 pare una vettura davvero all’altezza della situazione e si fa fatica a comprendere come, fra le tante scuderie che hanno vinto almeno un GP questa stagione, manchi proprio il team di Enstone.

Raikkonen ha fornito la sua versione nella gara una volta sceso dall’abitacolo: “Ho avuto delle prime curve abbastanza ok ma ho dovuto evitare le monoposto davanti a me e ho guidato sul cordolo all’interno della curva, poi ho perso una posizione e sono stato spinto largo – ha esaminato – Se fossi stato davanti a Mark (Webber, sebbene in realtà la Red Bull con la quale ha lottato in avvio fosse quella di Sebastian Vettel, ndr) all’inizio sarebbe stato parecchio bello vedere dove sarei finito, ma dopo quello Lewis (Hamilton, ndr) mi ha passato a sua volta”.

Tuttavia The Iceman non ha mollato e ha dimostrato che la Lotus può competere, specie con il caldo, per le prime posizioni: “Ho ripreso a battagliare e la nostra macchina era forte, soprattutto con le gomme più dure – ha sottolineato in conclusione – Se avessi avuto una partenza migliore avrei potuto finire molto meglio; ma queste sono le corse e qualche volta paghi un prezzo più alto di quel che ti aspetti dal primo giro”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Kimi Raikkonen ha provato a replicare il piazzamento da podio ottenuto a Valencia, ma con la sua Lotus non è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-090712-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen 5° in rimonta: “La macchina era forte soprattutto con le dure”