In molti avevano indicato Kimi Raikkonen come favorito del Gran Premio del Belgio dopo le qualifiche di ieri, soprattutto per le qualità che la Lotus ha mostrato durante la stagione sul passo gara. Invece il finlandese ha condotto una prova onesta che lo ha portato nuovamente sul podio, come in Ungheria ed in Germania, ma forse lui stesso si sarebbe aspettato un risultato complessivo migliore.

Raikkonen, fin dal via, ha evidenziato nel collegamento radio coi box le difficoltà nel far lavorare le gomme: “Ho fatto una partenza abbastanza buona, simile a quella di Jenson (Button, ndr) e ho così superato la Sauber – ha dichiarato ai media – Ho visto molte azione negli specchietti ma fortunatamente non sono stato coinvolto. Sfortunatamente non abbiamo avuto il passo oggi. La mia macchina non è stata grandiosa per tutto il fine settimana e non abbiamo potuto trovare un set-up competitivo. Sulle gomme nuove ero ok, ma dovevamo utilizzare molto carico aerodinamico per prevenire il pattinamento. Ciò significava che eravamo molto lenti sui rettilinei”.

Dunque anche Kimi e tutta la sua scuderia hanno sofferto l’impossibilità di provare il tracciato in occasione delle libere del venerdì: “Si poteva vedere questa mia difficoltà sulla velocità di punta nella battaglia con Michael (Schumacher, ndr) – ha puntualizzato a riguardo – Ogni volta che l’ho passato lui poi andava dritto per ripassarmi sul rettilineo del Kemmel. La mia sola possibilità era quella di creare un gap all’Eau Rouge. Fortunatamente ciò mi ha ripagato e sono riuscito a rimanergli davanti per quelle fasi. Oggi non avevamo il passo e non è stata una corsa semplice, quindi la 3° posizione non è così male”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

In molti avevano indicato Kimi Raikkonen come favorito del Gran Premio del Belgio dopo le qualifiche di ieri, soprattutto per […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-020912-raikkonen.jpg Kimi Raikkonen 3° ma con rimpianti: “Oggi non avevamo il passo”