La gara disputata al Nurburgring con il Team Lotus, in sostituzione del nostro Jarno Trulli, sembra destinata ad essere un caso sporadico per Karun Chandhok. Il pilota indiano si sta ormai rassegnando all’idea che, anche nel 2012, per lui non ci sia la possibilità di essere titolare nel 2012.

“È molto difficile assicurarsi un sedile in Formula 1, a meno che non si disponga di un sostanziale appoggio economico”, ha dichiarato Chandhok, che probabilmente continuerà nella veste di riserva. “Un altro anno in questo ruolo non è ciò che volevo, ma sono comunque in trattativa con alcune squadre”.

Pur di non rimanere fermo il driver asiatico sarebbe disposto a lanciarsi in una nuova esperienza: le competizioni endurance, in ascesa con la rinascita nel Mondiale che partirà nel 2012.

“Il mio obiettivo è sempre la F1”, ha rivelato ad Autosport, “ma il World Endurance Championship è molto interessante. C’è una sola concomitanza con il calendario della Formula 1, per cui potrei guidare nelle prove libere del venerdì e sostenere senza problemi un programma in LMP1. Gareggiare a Le Mans è una di quelle cose che vanno fatte. Ho corso già a Monaco, Macao, Spa e Silverstone, Le Mans è a sua volta nella lista”.

“Mi rendo conto che avrei tanto da imparare, è una disciplina completamente diversa. Tutti vorrebbero cominciare con una scuderia ufficiale, che hanno però già organici forti. Vorrei guidare una vettura LMP1 al fianco di compagni esperti da cui apprendere, ci sono un sacco di opzioni”.

Entro fine gennaio i piani di Chandhok potrebbero essere più chiari.


Stop&Go Communcation

La gara disputata al Nurburgring con il Team Lotus, in sostituzione del nostro Jarno Trulli, sembra destinata ad essere un […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/f1-281211-01.jpg Karun Chandhok pensa ad un impegno nel Mondiale Endurance