E’ un Kamui Kobayashi sicuro delle proprie possibilità quello che si prepara a ricaricare le batterie nel lungo inverno della F.1 prima della ripresa dei test nel febbraio 2011, gustoso antipasto al Mondiale al via in Medio Oriente il 13 marzo nello scenario del Gran Premio del Bahrain.

Quest’anno alla Sauber abbiamo avuto parecchi alti e bassi – ha ammesso il 24enne pilota giapponese, supportato agli inizi della carriera dal colosso Toyota – ma tutto sommato il mio 2010 è stato positivo. Nelle prime gare abbiamo incontrato numerose difficoltà attraversando momenti poco piacevoli, poi però a fine stagione ci siamo ritrovati più forti e motivati. Il team ha svolto un gran lavoro per uscire dalla crisi e a tal proposito desidero congratularmi con i ragazzi dello staff”.

Kobayashi ha qualche segreto da svelare sulla sua apparente facilità nel compiere sorpassi, che secondo gli osservatori esterni sembrano a dir poco impraticabili. “Sono originario del Sol Levante, quindi ho gli occhi molto piccoli – ha scherzato Kobayashi – non vedo bene dove sono posizionati gli avversari e non esito a buttarmi dentro! No, volendo essere più seri, se percepisco che posso avere un’opportunità di concretizzare una manovra non me lo faccio ripetere due volte”.

Gli obiettivi 2011 sono comunque ben delineati nella mente di Kobayashi: “Mi piacerebbe portare a termine un campionato privo di errori. Spero che la squadra realizzi una vettura competitiva, perché così facendo potremo lottare stabilmente per la zona punti migliorando la nostra situazione in classifica generale”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

E’ un Kamui Kobayashi sicuro delle proprie possibilità quello che si prepara a ricaricare le batterie nel lungo inverno della […]

Kamui Kobayashi svela i propri obiettivi 2011: “Confido in una stagione priva di errori”