Kamui Kobayashi, come è giusto che sia, sarà uno dei sorvegliati speciali in occasione del Gran Premio del Giappone che si disputerà nel corso della seconda domenica di ottobre. Il pilota della Sauber, dopo aver ottenuto la 7° piazza la passata stagione, vuole riuscire a ripetersi o addirittura migliorarsi, per esaltare i suoi connazionali.

Ogni volta per Kobayashi è un’emozione rimettere piede sul suolo natio: “È sempre molto eccitante tornare in Giappone per correre, ma quando sono ritornato lo scorso anno era passato molto tempo da quando avevo gareggiato qui e mi sono sentito specialmente bene ad esserci – ha spiegato ai giornalisti – C’erano così tanti fan attorno e ciò in sé è stato molto impressionante. Per me quest’anno sarà solo la terza volta che avrò corso sul circuito di Suzuka”.

Il suo esordio qui in nel Circus si è rivelato sorprendente: “Lo scorso anno è stata la mia prima volta in una monoposto di Formula 1, e prima di allora feci solamente una corsa di Formula Toyota nel 2003 quando avevo 17 anni – ha evidenziato Kobayashi – Per questo motivo non conosco la pista così bene, e certamente la maggior parte degli altri piloti la conoscono meglio di me. Tuttavia Suzuka è uno dei miei circuiti preferiti, ed anche uno dei più bei tracciati in assoluto. Correre qui è eccitante ed eccezionale. Penso che piaccia ad ogni pilota. È davvero divertente da guidare se prendi il ritmo giusto. Le curve a S, la due, la tre, la quattro, la cinque e la sei, sono le mie preferite”.

Logicamente il desiderio di Kamui è di regalare una soddisfazione ai suoi connazionali dopo un’annata difficile per il suo Paese: “Questo è il mio Paese natale e dunque molti tifosi mi stanno aspettando, quindi penso sia proprio grandioso correrci – ha detto in conclusione – Credo che il Giappone sia molto importante per la Formula 1 e ritengo che possiamo dare un bello spettacolo per lo sport, il che è una buona cosa per i fan giapponesi. Penso che i miei genitori possano venire a vedermi gareggiare qui come fecero lo scorso anno”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Kamui Kobayashi, come è giusto che sia, sarà uno dei sorvegliati speciali in occasione del Gran Premio del Giappone che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-021011-kobayashi.jpg Kamui Kobayashi: “Suzuka è divertente se si trova il ritmo giusto”