Tra le note più liete di questa stagione di Formula 1, Kamui Kobayashi non si accontenta e punta a migliorarsi sempre più. Nonostante sia andato a punti in sette delle undici gare finora disputate, oltre all’esclusione dalla classifica in Australia, e in Campionato occupi l’11° posizione a soli 9 punti di distacco dalla Lotus Renault di Nick Heidfeld, l’alfiere della Sauber ritiene di dover migliorare ancora molto.

Infatti il giapponese si sprona con parole forse fin troppo dure: “I piloti devono sempre migliorare, non devono mai pensare di essere perfetti – ha dichiarato alla stampa – Sto ancora imparando, di certo Peter (Sauber, ndr) non è felice, poiché tutti stanno aspettando che assuma la leadership del team. Lo scorso anno ci sono stati un paio di errori e problemi di affidabilità, ma quest’anno stiamo provando regolarmente, cosa che siamo riusciti a fare davvero bene. Il prossimo anno necessito di un approccio differente; forse abbiamo bisogno di un passo in più, lottare un po’ di più, di certo ho bisogno di trovare alcuni obiettivi”.

Kobayashi ha già individuato un’area nella quale sente di dover migliorare molto: “So che non sto fornendo prestazioni abbastanza forti in qualifica – ha messo in evidenza – La cosa è che quando la macchina è a posto io mi sento sempre bene. Ma se la vettura non è a punto allora non riesco a sfoderare la massima performance. Questa è l’area dove devo migliorare. Riguarda ogni cosa: confidenza, warm up, bilanciamento, set up. Altrimenti non posso fare una buona prestazione”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Tra le note più liete di questa stagione di Formula 1, Kamui Kobayashi non si accontenta e punta a migliorarsi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-150811-kobayashi.jpg Kamui Kobayashi: “Sto ancora imparando per essere leader del team”