Vittima del tragicomico tentativo del team USF1 di concretizzare l’esordio nel Mondiale 2010 pur senza possedere le risorse necessarie utili a tradurre un sogno in realtà, l’argentino Jose Maria Lopez si è recato in visita al paddock del Gran Premio di Gran Bretagna di scena a Silverstone domenica scorsa allo scopo di riprendere i contatti con un mondo che finora non gli ha certo riservato piacevoli sorprese.

Due volte campione nel TC 2000 prima della fantomatica firma del contratto col gruppo capitanato da Peter Windsor e Ken Anderson sul finire del 2009, ‘Pechito’ ha fatto sapere di sperare ancora in un ingaggio da titolare in ottica 2011: “Posso tuttora contare su un buon supporto finanziario. Ci sono persone che credono nelle mie possibilità e vorrebbero vedermi in F.1, anche se al momento non mi resta molto da fare. Ci riproveremo l’anno prossimo, perché i rapporti instaurati con diverse squadre mi rendono fiducioso”. 

Secondo quanto lasciato trapelare da Lopez, per il 27enne driver originario di Rio Tercero una interessante opportunità potrebbe persino arrivare dal tredicesimo team ammesso al via del campionato 2011: “E’ sempre positivo mantenere i rapporti nel paddock. Certe squadre sanno che sono alla ricerca di un sedile e almeno un paio di nuove organizzazioni vorrebbero entrare nel Circus, quindi staremo a vedere verso quale direzione si svilupperanno i contatti”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Vittima del tragicomico tentativo del team USF1 di concretizzare l’esordio nel Mondiale 2010 pur senza possedere le risorse necessarie utili […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/josemaria1.jpg Jose Maria Lopez non ha perso le speranze di entrare in F1 nel 2011: “Ci sono persone che credono in me”