La Marussia F1 arriva in Cina ben carica e motivata dalle prestazioni sotto il profilo dell’affidabilità che ha saputo fornire la vettura. Infatti nelle prime due prove stagionali, e senza praticamente aver svolto test invernali, entrambi i piloti della scuderia sono riusciti sempre a vedere la bandiera a scacchi, con la positiva prova di Melbourne conclusa al 14° ed al 15° posto, piazzamenti che attualmente garantiscono la 10° posizione nel Mondiale Costruttori.

Anche John Booth, Team Principal della scuderia, è di questo avviso e spera di proseguire lungo questo cammino: “Dopo una così pressante ma positiva partenza di stagione con le due prove d’apertura, è stato bello avere del tempo per fare il punto della situazione e raccoglierci fra noi stessi, pronti per la sfida della prossima importante fase – ha detto come a spronare il gruppo – Il nostro obiettivo ora è di mantenere lo slancio, così siamo andati avanti a tutto gas per quanto riguarda il nostro programma di sviluppo. Il punto di partenza per ciò è stato il significativo ammontare di dati che siamo riusciti a raccogliere a Melbourne e Sepang”.

Booth ha successivamente evidenziato la necessità di lavorare senza soluzione di continuità: “Mentre la squadra da gara ha avuto la chance per un po’ di riposo durante la pausa, è stato abbastanza l’opposto invece per il team tecnico a Banbury, che ha valutato i nostri risultati e che quindi sta alimentando di nuovo il nostro ciclo, includendo la continuazione del nostro programma in galleria del vento – ha aggiunto in fase conclusiva – Abbiamo alcuni affinamenti di aerodinamica e di sistema per la MR01 in Cina, prima di un più sostanziale aggiornamento per l’inizio della stagione europea il prossimo mese”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La Marussia F1 arriva in Cina ben carica e motivata dalle prestazioni sotto il profilo dell’affidabilità che ha saputo fornire […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-070412-booth.jpg John Booth spera nella crescita della Marussia: “Dobbiamo continuare così”