Guidare una monoposto come la Virgin non è di certo il miglior modo per un pilota per esordire in Formula 1. Eppure il destino di Jerome D’Ambrosio è stato proprio questo e dopo una prima parte di stagione vissuta con più bassi che alti, cominciano a circolare voci su quello che sarà il suo futuro, nonostante il giovane belga voglia concentrarsi solo sulla realtà attuale.

Nonostante il contratto di Timo Glock, il suo compagno, sia stato rinnovato sino al 2014, D’Ambrosio non pare preoccupato a proposito: “Ovviamente stiamo parlando, ma al momento sono fortemente focalizzato su quanto sto facendo – ha dichiarato alla stampa – Sono felice dei progressi. In queste condizioni logicamente, con un po’ più d’esperienza forse, ma davvero contento di come le cose stiano andando”.

L’obiettivo è quello di crescere passo dopo passo: “Come si può immaginare, da rookie raccolgo molte informazione in un breve periodo di tempo con la sequenza di gare non-stop, dunque sarebbe buona cosa disporre di queste settimane proprio per staccare un po’, analizzare ogni cosa e tornare freschi e pronti per l’appuntamento di Spa”.

Graeme Lowdon, fra gli uomini di spicco della Virgin Racing, ha lodato l’operato di D’Ambrosio, ma ogni decisione sul suo futuro non verrà presa prima della fine della stagione: “Jerome sta facendo un lavoro davvero grandioso, penso che abbia sorpreso molte persone anche per la maturità in corsa – ha detto – Però ancora in termini semplicemente di tempi contrattuali, questi saranno trattati più verso la parte finale della stagione”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Guidare una monoposto come la Virgin non è di certo il miglior modo per un pilota per esordire in Formula […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-100811-dambrosio.jpg Jerome D’Ambrosio non pare preoccupato del suo futuro