Con tre successi nelle ultime quattro edizioni, Jenson Button sta diventando uno “specialista” del Gran Premio d’Australia. E la vittoria di oggi ha un valore speciale: come accaduto spesso nel 2011, il pilota inglese ha battuto il compagno di squadra Lewis Hamilton (che scattava dalla pole position) e ha messo in mostra la competitività della McLaren, con cui all’Albert Park è stato pressoché imbattibile.

“Questo conferma quanto sia importante la preparazione invernale. L’inizio delle due precedenti stagioni per noi è stato complicato, per questo oggi siamo molto incoraggiati. Tutto il team ha fatto un lavoro incredibile per questo appuntamento”, ha commentato il campione del mondo 2009.

“Alla partenza”, ha spiegato, “volevo assolutamente scappare nei primi due giri per evitare la minaccia del DRS. Non era facile perché Lewis mi era incollato. Ma poi è filato tutto liscio”.

“La mia principale preoccupazione è stato l’ingresso della safety-car: avevo 10 secondi di vantaggio, che era piuttosto rassicurante, ma è sfumato tutto. In più, visto che erano le sei del pomeriggio, il sole stava tramontando ed era piuttosto complicato mantenere in temperatura le gomme viaggiando a bassa andatura dietro la vettura di sicurezza. Alla fine le cose sono andate bene. Ho preso margine su Seb (Vettel, ndr) e ho potuto mantenerlo fino al traguardo”.

Il bilancio di questo week-end a Melbourne non può che essere positivo: “È una vittoria che significa tantissimo. Abbiamo una macchina fantastica e possiamo lottare per il Mondiale. È un inizio perfetto per la mia stagione, sono già ansioso di andare in Malesia”.


Stop&Go Communcation

Con tre successi nelle ultime quattro edizioni, Jenson Button sta diventando uno “specialista” del Gran Premio d’Australia. E la vittoria […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/f1-180312-06.jpg Jenson Button si gode la vittoria: “Significa tantissimo”