Jenson Button torna sul podio nell’appuntamento di Singapore dopo essere stato costretto al ritiro a Monza per un problema tecnico sulla sua McLaren. Il britannico, Campione del Mondo nel 2009, ha provato a contrastare Sebastian Vettel, soprattutto dopo il ritiro del suo compagno di squadra Lewis Hamilton, ma alla fine si è dovuto accontentare della piazza d’onore dopo 2 ore assolutamente tirate.

In effetti lo stesso Button non rimugina troppo su una vittoria difficile da raggiungere: “È bello ritornare sul podio e, se concludo ogni gara rimanente nei primi due posti, sarebbe perfetto – ha subito messo in luce – Durante il primo stint ho anche pensato di avere una chance di vincere perché potevo andare più a lungo con le gomme delle altre macchine. Ma poi non sembravano lottare molto con le coperture più dure, quindi il vantaggio è scivolato via da me. Ho avuto un buon secondo stint, ma gli pneumatici più duri non li sentivo così bene come quelli morbidi. Inoltre non avevo proprio un buon bilanciamento negli ultimi 10 giri”.

Sebbene il divario da Fernando Alonso rimanga superiore ai 60 punti, Jenson crede ancora nel Titolo: “Ho sempre una piccola possibilità di vincere il Mondiale Piloti, ma mi sto godendo le mie corse al momento – ha sottolineato – Penso che la nostra monoposto sarà competitiva a Suzuka, ed inoltre stiamo facendo un lavoro molto buono come team. Certamente è spiacevole che abbiamo avuto un problema di affidabilità con la vettura di Lewis, dunque quello è un qualcosa che dobbiamo risolvere, specialmente perché stiamo svolgendo un così buon lavoro in ogni altra area. Se riusciamo a risolvere i nostri problemi di affidabilità, sicuramente avremo un’opportunità di battagliare per il successo in tutti e 6 i Gran Premi rimanenti”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Jenson Button torna sul podio nell’appuntamento di Singapore dopo essere stato costretto al ritiro a Monza per un problema tecnico […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-230912-button.jpg Jenson Button si accontenta del 2° posto: “Pensavo di poter vincere”