Fra i primi piloti arrivati a Melbourne, Jenson Button nella giornata di oggi è stato protagonista di un interessante evento promozionale: grazie allo sponsor comune Vodafone, il pilota britannico ha potuto guidare per tre giri lanciati la Holden Commodore di Jamie Whincup, campione in carica del V8 Supercars, che nel prossimo fine settimana tornerà ad essere categoria di supporto della F1 all'Albert Park, come accaduto negli anni passati.

"È stato fantastico", ha esclamato Button non appena sceso dalla macchina, con cui ha saggiato in anticipo il tracciato cittadino austrlaiano. "È stata dura prenderci la mano, e sono rimasto sorpreso da quanto grip avesse la macchina. In una curva a destra, tuttavia, ho patito del sottosterzo e sono andato un po' fuori dalla careggiata. Per fortuna è andato tutto bene… con una F1 non avrei potuto fare altro che chiudere gli occhi, in un episodio simile!".

Dal canto suo, Whincup si è invece calato nell'abitacolo della McLaren MP4-23, iridata nel 2008 con Lewis Hamilton. "È stato quasi come andare nello spazio", ha ammesso il driver aussie, "o volare con un jet da combattimento. La monoposto fa praticamente tutto ciò che vuoi, e la spinta sul collo era incredibile. La F1 è davvero un altro pianeta".

Dopo l'opaco esordio in Bahrain, Button conta di potersi riscattare nella terra dei canguri. "È una pista abbastanza adatta a noi", afferma l'inglese.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Fra i primi piloti arrivati a Melbourne, Jenson Button nella giornata di oggi è stato protagonista di un interessante evento […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-230310-01.jpg Jenson Button prova a Melbourne la Holden Commodore campione del V8 Supercars con Jamie Whincup