Jenson Button è stato il dominatore dell’ora di qualifiche del Gran Premio del Belgio che scatterà domani alle ore 14. Dopo un venerdì trascorso ai box per la pioggia torrenziale caduta e un sabato mattina a lottare con il sottosterzo della sua McLaren, l’inglese ha ottenuto la pole position che gli mancava da 60 GP, per l’esattezza dalla gara di Monaco del 2009 al volante della Brawn GP.

Dunque per Button è la prima pole con il team di Woking, una bella iniezione di fiducia dopo una prima metà di stagione non esaltante: “È passato così tanto dalla mia ultima pole position che la sento quasi come una vittoria per me! – ha esclamato – Infatti è la mia prima pole da Monaco 2009, che è stata poi una corsa che ho vinto, e dimostra che posso qualificarmi davvero bene. Voglio così dare le mie congratulazioni all’intera squadra: è il mio 50° Gran Premio per la Vodafone McLaren Mercedes questo fine settimana, quindi è un momento grandioso per ottenere la pole per tutti coloro che sono a Woking, a Brixworth e certamente qui a Spa”.

Jenson non si è limitato a rimanere davanti a tutti, ma ha dato una vera e propria dimostrazione di forza, anche rispetto al compagno Lewis Hamilton: “Sono sorpreso che la nuova ala posteriore stia lavorando così bene, ma gli ingegneri hanno anche fatto un gran lavoro con il bilanciamento – ha aggiunto – Ed è ancora più incoraggiante che abbiamo avuto una buona consistenza durante tutti i tre turni di qualifica. Nonostante ciò, nessuno ha compiuto alcun lungo run, dunque dobbiamo ancora aspettare e vedere come domani la situazione evolverà. Se posso ancora vincere il Campionato Piloti? Sì. Prenderemo il tutto un giorno alla volta, però speriamo di totalizzare alcuni buoni punti nel GP di domani”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Jenson Button è stato il dominatore dell’ora di qualifiche del Gran Premio del Belgio che scatterà domani alle ore 14. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-010912-button.jpg Jenson Button carico dopo la pole: “Posso vincere il Mondiale Piloti”