Interpellato in merito alle reali possibilità del suo connazionale Romain Grosjean, atteso all’esordio in F.1 nel fine settimana del Gran Premio d’Europa in programma sul circuito cittadino di Valencia in data 23 agosto, l’avignonese Jean Alesi, 201 Gran Premi disputati nella massima serie per monoposto tra il 1989 e il 2001, ha rivelato che il driver proveniente dalla GP2 Main Series potrà senza dubbio trarre un notevole insegnamento dalla convivenza in squadra con un campione del calibro di Fernando Alonso.  

Debuttare in F.1 a fianco del miglior pilota del momento – ha dichiarato il 45enne ex ferrarista – costituisce una grande opportunità per una promessa dell’automobilismo sportivo come Romain Grosjean. Nessuno si può ragionevolmente aspettare che riesca fin da subito ad avvicinare i tempi di Alonso, pertanto questo fattore dovrebbe aiutarlo nel trovare la concentrazione necessaria, senza peraltro accusare la pressione esercitata dai media”. 

Secondo l’opinione di Alesi, l’indole da combattente palesata da Grosjean fin dai suoi esordi nella F.Renault, si rivelerà determinante per garantirgli il successo in F.1: “Se dovessi soffermarmi su un suo difetto, direi che talvolta è fin troppo ottimista, ma bisogna anche considerare gli aspetti del carattere. Romain è capace di esaltarsi nei duelli ravvicinati, inoltre ha già imparato quando una situazione richiede un intervento di forza e quando invece conviene attendere le mosse dell’avversario”.   

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Interpellato in merito alle reali possibilità del suo connazionale Romain Grosjean, atteso all’esordio in F.1 nel fine settimana del Gran […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/alesi.jpg Jean Alesi: “Grosjean ha l’opportunità di crescere bene a fianco di Alonso”