Il Team Lotus nell’ultima gara in Ungheria ha portato un nuovo sterzo che ha reso la vettura più maneggevole da guidare. Soprattutto Jarno Trulli sembra averne tratto maggior giovamento da questa innovazione, dal momento che l’abruzzese per tutta la prima parte di stagione si è lamentato proprio di non riuscire mai a sentire veramente sua la monoposto.

Intanto l’italiano riparte carico per questo finale di stagione: “Dall’Ungheria ho potuto trascorrere l’ultimo paio di settimane con la mia famiglia a Miami – ha affermato alla stampa – Ho avuto un buon riposo e dopo che abbiamo compiuto un buon passo avanti a Budapest non vedo l’ora di ritornare in pista. Onestamente, è dura descrivere in parole semplici quanto sia stato felice in macchina dai miei primi giri in Ungheria ma in realtà il cambiamento è stato come dal giorno alla notte”.

Le aspettative dunque ora aumentano e Trulli sente fiducia per il Belgio: “Per la prima volta in tutta la stagione ho potuto lavorare da un punto di partenza nel quale ho avuto fiducia, e questo mette me ed il team in una posizione davvero buona per il resto dell’annata – ha aggiunto nelle considerazioni – Inoltre è positivo che la prossima corsa sia a Spa: è l’esatto opposto dell’Ungheria, quindi sarà un’altra buona opportunità per continuare ad imparare come estrarre dal nostro nuovo sistema su un circuito molto più veloce con molte curve ad alta velocità”.

Spa è Spa, non ha eguali, e anche Jarno è d’accordo su questo aspetto: “Abbastanza è stato detto negli anni su quanto sia grandiosa la pista di Spa, e per me è lo stesso di chiunque altro – ha detto al termine – Ha alcune sfide uniche e richiede tira fuori il meglio dall’intera scuderia. I piloti amano il tracciato, gli ingegneri devono lavorare duramente per preparare la vettura per l’intero giro ed i meccanici devono essere pronti tutto il weekend per affrontare le mutevoli condizioni meteo, così mentre tutti dicono che è una pista per piloti, io ritengo che sia davvero una pista per scuderie”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Team Lotus nell’ultima gara in Ungheria ha portato un nuovo sterzo che ha reso la vettura più maneggevole da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-230811-trulli.jpg Jarno Trulli: “In Ungheria il cambiamento è stato importante”