Jarno Trulli si è mostrato fiducioso ed ottimista in un’intervista esclusiva ad Autosport, riguardo il passo in avanti compiuto dal Team Lotus nonostante i problemi di affidabilità che lo hanno afflitto durante i test prestagionali.

La T128 è frutto di una progettazione cominciata a metà del campionato 2010 e può contare sul motore Renault e sulla trasmissione della Red Bull Technology, nuove iniezioni di energia che consentiranno alla squadra di tentare il salto verso il centro dello schieramento.

L’alfiere della scuderia anglo-malese si è così espresso: “Abbiamo un retrotreno tra i migliori, la vettura sembra buona e anche molto veloce. Se dovessi paragonarla con quella del 2010, direi che la differenza è  come tra il giorno e la notte. Un enorme passo avanti, tutti hanno lavorato duramente per farlo”.

“Mike (direttore tecnico della scuderia, ndr) ha messo insieme le componenti e Tony (team principal, ndr) è riuscito a darci un buon retrotreno, il quale dovrebbe risolvere i nostri problemi di affidabilità e di prestazioni. Penso che abbiamo fatto grandi cose durante il periodo invernale”.
 
Il driver abruzzese è consapevole che la nuova vettura non ha percorso i chilometri previsti e che il team potrebbe soffrire durante le prime gare del nuovo campionato: “Sarà dura, ma possiamo arrivare in cima. Guardando i tempi sul giro è difficile avere un’idea precisa, possiamo raggiungere Force India e forse Sauber. Ovviamente siamo davanti a Virgin e HRT, questo è il quadro che abbiamo al momento”.

Chiara Zaffarano


Stop&Go Communcation

Jarno Trulli si è mostrato fiducioso ed ottimista in un’intervista esclusiva ad Autosport, riguardo il passo in avanti compiuto dal […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Barcelona_Test_Marzo_2011_039.jpg Jarno Trulli fiducioso ed ottimista dei progressi effettuati dal Team Lotus