Se in Australia era arrivato un discreto 13° posto, in Malesia Jarno Trulli non ha invece potuto concludere la sua prova a causa di un problema alla frizione che l’ha estromesso dai giochi. Tuttavia la sua Lotus ha mostrato segni di crescita inequivocabili, giungendo a poco più di mezzo secondo dal passaggio alla Q2.

Il pilota abruzzese è conscio dei progressi della sua scuderia, sebbene il feeling con il circuito di Shanghai non sia dei migliori: “La Cina è uno di quei posti dove non sono mai stato troppo fortunato, così è sempre una sorta di sfida – ha aperto nella sua analisi – Nonostante ciò, ci andiamo in una buona posizione dopo aver praticamente estratto il meglio dalla nostra vettura in Malesia”.

Per la prima volta forse da quando è entrato a far parte del Team Lotus, Trulli sente di avere possibilità di ben figurare: “Abbiamo imparato molto da quest’ultimo weekend e ciò sarà molto utile per noi a Shanghai dove ovviamente sarà una gara differente, ma speriamo di poter avere una migliore posizione in qualifica e vediamo poi quel che accade domenica”, ha dichiarato in conclusione.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Se in Australia era arrivato un discreto 13° posto, in Malesia Jarno Trulli non ha invece potuto concludere la sua […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/formula-1f1-120411-trulli-malesia.jpeg Jarno Trulli ci crede: “Speriamo di far ancora meglio in qualifica”