La Sauber si è dimostrata una delle vetture che ha compiuti i maggiori progressi nel corso della prima parte di questo 2011. Oltre ad un pacchetto aerodinamico di qualità che ha permesso alla macchina di effettuare un passo avanti, la squadra ha potuto disporre di un solido pilota come Kamui Kobayashi, bravo a sfruttare il potenziale a disposizione soprattutto la domenica, nell’attesa che esploda il talento di Sergio Perez.

Adesso la scuderia svizzera vuole continuare su questo sentiero per concludere al meglio la stagione: “Non vediamo l’ora di entrare nella seconda parte di Campionato e di andare a Spa, che richiede un livello medio-basso di deportanza – ha detto James Key, Direttore Tecnico della Sauber – Fino ad ora sarà il più basso livello di carico con i quali i team hanno corso, ma molto dipenderà dalle condizioni del tempo, perché sono davvero imprevedibili. Come sempre a Spa, dobbiamo monitorare attentamente il meteo durante il weekend”.

Il Belgio è un appuntamento molto sentito da tutti, come mette in evidenza Key: “Il circuito stesso è molto popolare per i piloti ed un gran posto per mettere a punto la macchina – ha continuato nelle dichiarazioni – La pista è principalmente ad alta velocità con lunghi rettilinei e curve ben conosciute. Questo dovrebbe adattarsi ragionevolmente bene alla nostra monoposto”.

Infine il discorso si sposta sulle gomme: “La Pirelli porterà la mescola morbida e quella media – ha aggiunto in conclusione – Sappiamo da Silverstone che le coperture soffici lavorano bene con le curve ad alta velocità, però abbiamo del lavoro da compiere con le gomme a mescola media. La macchina avrà aggiornamenti all’ala anteriore e disporrà di una nuova ala posteriore che è specifica per Spa. Dopo una corsa difficile in Ungheria siamo speranzosi per una migliore prestazione in Belgio”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La Sauber si è dimostrata una delle vetture che ha compiuti i maggiori progressi nel corso della prima parte di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-200811-key.jpg James Key: “La Sauber spera in una buona prestazione in Belgio”