La prova in Bahrain ha sicuramente riportato la Lotus agli onori della cronaca, dimostrando come la scuderia di Enstone abbia il potenziale adeguato per inserirsi nella lotta per il Titolo Mondiale. Il podio raggiunto sia da Kimi Raikkonen sia da Romain Grosjean ha messo in evidenza le qualità di una vettura che si era già mostrata performante nelle prime prove, senza però raccogliere i risultati che avrebbe meritato.

Ora la fiducia all’interno del gruppo è aumentata, come evidenziano le parole di James Allison, Direttore Tecnico del team: “Sono molto contento della nostra performance, ed è una buona base per il resto della stagione – ha detto – Venerdì e sabato sentivo cose buone sulla macchina, e sono stato un po’ perplesso della nostra prestazione non stellare in qualifica. Le simulazioni di strategia nella notte hanno evidenziato che il podio era possibile, ma solo se entrambe le vetture avessero fatto una buona partenza e di conseguenza avessero tenuto un ritmo di gara estremamente veloce che avevamo visto il venerdì. Fortunatamente è esattamente quel che è successo. Tre posizioni guadagnate da Romain e quattro da Kimi seguiti da veloci e consistenti giri veloci per mantenere le nostre aspettative”.

Sicuramente ad un certo punto si pensava anche che Raikkonen potesse passare Sebastian Vettel: “Quando Kimi ha superato Romain era visibilmente più veloce di Sebastian grazie al nuovo set di gomme a disposizione rispetto a quello usato di Vettel – ha proseguito Allison nel discorso – È stato abbastanza appassionante vederlo colmare il divario, ed è giunto molto vicino ad effettuare il sorpasso, ma non è stato sufficiente. Con posizioni di partenza leggermente migliori e nessun danno all’ala anteriore per Kimi allora la vittoria sarebbe potuta essere nostra. Dovremo attender ancora perché la E20 ottenga la prima vittoria, ma penso che potremo farlo”.

Un weekend che quindi accresce la consapevolezza di una scuderia che finalmente sembra essere giunta nel pieno della maturità: “Possiamo tornare presso il nostro stabilimento felici di sapere che abbiamo finalmente girato il potenziale in punti appropriati – ha infine concluso Allison – Siamo ora 3° nel Campionato Costruttori e non c’è ragione per la quale non possiamo raggiungere anche migliori risultati di questo se manteniamo i nostri occhi sul pezzo per il resto dell’anno. Abbiamo un testo in galleria del vento questa settimana, poi quelli al Mugello la prossima; speriamo che entrambi vadano bene e possiamo ripartire dalla Spagna da dove abbiamo lasciato questo weekend”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

La prova in Bahrain ha sicuramente riportato la Lotus agli onori della cronaca, dimostrando come la scuderia di Enstone abbia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/f1-240412-allison.jpg James Allison esalta il weekend della Lotus: “Contento della nostra performance”