Nessun obiettivo importante è ancora in palio, ma la Mercedes non vuole lasciare agli altri nemmeno le briciole.

Spinto, forse, dalla voglia di aggiudicarsi la poco consolante piazza d’onore in classifica, Nico Rosberg tira fuori la grinta e si prende la vetta della classifica al termine del venerdì di prove libere del GP del Brasile. Il pilota tedesco si è risollevato, dopo una mattinata opaca, facendo registrare il miglior tempo in 1:12.385, quasi mezzo secondo più veloce di Lewis Hamilton, che era stato il più rapido nella prima sessione.

Fra le Mercedes e gli inseguitori il distacco si fa abissale già a partire dal terzo classificato, Sebastian Vettel, il cui gap da Rosberg è di circa un secondo; appena più indietro Kimi Raikkonen, che completa una seconda fila virtuale tutta rossa. Nelle posizioni di vertice si conferma, dopo la mattinata, Daniel Ricciardo, quinto, mentre il suo compagno di squadra Daniil Kvyat peggiora la sua prestazione, scendendo in nona posizione.

Da decifrare, come spesso accade al venerdì, lo stato di salute della Williams, il cui primo pilota in classifica è Valtteri Bottas, sesto e non lontano dalle Ferrari, con Felipe Massa al decimo posto. Nella top ten anche un buon Nico Hulkenberg, insieme a Romain Grosjean.
Non sembra andare verso un happy ending la stagione della McLaren, che ha dovuto fare i conti, oltre che con una prestazione nuovamente imbarazzante, con l’ennesimo guasto tecnico ad una delle sue monoposto, nella fattispecie quella di Fernando Alonso, costretto a parcheggiare a bordo pista e a interrompere anzitempo le sue prove libere.

Interlagos, Prove libere 2 – Classifica

1- N. Rosberg – Mercedes – 1m12.385s (42 giri)
2- L. Hamilton – Mercedes – 1m12.843s (39)
3- S. Vettel – Ferrari – 1m13.345s (41)
4- K. Raikkonen – Ferrari – 1m13.500s (43)
5- D. Ricciardo – Red Bull – 1m13.585s (39)
6- V. Bottas – Williams – 1m13.603s (37)
7- R. Grosjean – Lotus – 1m13.634s (45)
8- N. Hulkenberg – Force India – 1m13.710s (43)
9- D. Kvyat – Red Bull – 1m13.848s (40)
10- F. Massa – Williams – 1m13.870s (42)
11- S. Perez – Force India – 1m14.056s (34)
12- P. Maldonado – Lotus – 1m14.124s (42)
13- F. Nasr – Sauber – 1m14.134s (44)
14- M. Verstappen – Toro Rosso – 1m14.226s (35)
15- C. Sainz – Toro Rosso – 1m14.326s (45)
16- J. Button – McLaren – 1m14.644s (37)
17- M. Ericsson – Sauber – 1m14.772s (38)
18- F. Alonso – McLaren – 1m15.129s (10)
19- W. Stevens – Marussia – 1m16.501s (35)
20- A. Rossi – Marussia – 1m16.787s (35)

Federico Fadda


Stop&Go Communcation

La lotta per la vetta è sempre una questione fra Mercedes, con Nico più veloce di Hamilton a fine giornata. Vettel terzo, ma lontano.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/11/Rosberg05.jpg Interlagos, Prove libere 2: Rosberg mostra gli artigli