Per la McLaren non è stato esattamente il miglior venerdì possibile a Melbourne. Jenson Button e Sergio Perez sono rimasti invischiati a centro gruppo, lottando in particolare con il sottosterzo e il poco grip che sembrano affliggere la MP4-28.

Nel team di Woking c’è un po’ disappunto, come sincerato dallo stesso Button (9° nella sessione del mattino, 11° nel pomeriggio): “Chiaramente non siamo veloci come avremmo voluto essere. Il nostro compito, adesso, è di lavorare sodo per capirne i motivi, specialmente in termini di guida e carico aerodinamico”.

La maggior preoccupazione sembra venire dalla competitività sul giro secco: “I nostri short run, onestamente, non sono stati molto incoraggianti. Le qualifiche non saranno facili”.

Button, che ha vinto tre delle ultime quattro edizioni del Gran Premio d’Australia, non si perde comunque d’animo: “Sono sicuro che domani saremo in grado di fare meglio, che sapremo progredire. Questo team è bravissimo nel ribaltare le situazioni negative quando è necessario”.

Perez, al debutto in un weekend di gara con la McLaren, nel pomeriggio ha chiuso 13° a quasi 2″7 dalla leadership della Red Bull di Sebastian Vettel. Anche il messicano non nascone l’evidenza: “Siamo un po’ difficolta, sinceramente. Ma siamo al lavoro, e come detto da Jenson dovremmo essere in grado di individuare dei miglioramenti per domani”.

Perez, che con la Sauber è stato spesso autore di notevoli rimonte in gara, ricorda inoltre che questo è solo l’inizio della stagione: “Il Gran Premio d’Australia è appena il primo della stagione, la strada davanti a noi è lunga. Venendo qui sapevamo già di non essere veloci come alcune delle altre scuderie, ma l’obiettivo è di marcare più punti possibili”.


Stop&Go Communcation

Per la McLaren un venerdì difficile a Melbourne. Jenson Button e Sergio Perez sono rimasti invischiati a centro gruppo, afflitti da sottosterzo e poco grip.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/03/f1-mclaren-150313-06.jpg Inizio difficile in casa McLaren, “ma miglioreremo”