L’ultima prova a Hockenheim di certo non ha lasciato molto soddisfatta la Williams la quale, la domenica in condizioni d’asciutto, ha palesato un passo decisamente inferiore rispetto a quello visto in altre circostanze. Infatti Pastor Maldonado, dopo la qualifica sotto l’acqua conclusa nella top ten, ha perso costantemente terreno finendo nelle retrovie, mentre la corsa di Bruno Senna è stata compromessa dal contatto al primo giro con Romain Grosjean.

Tuttavia per la scuderia c’è la possibilità di cancellare subito quel ricordo entrando nel clima ungherese per domenica, come indica Maldonado: “La pista in Ungheria è davvero a bassa velocità e quindi dovremo adattare il nostro set-up per questo tipo di pista ma abbiamo mostrato sinora in questa stagione che la nostra vettura ha un buon passo su diverse tipologie di circuiti – ha raccontato – Ho vinto qui in passato, dunque il tracciato genera in me buoni ricordi e i fan creano una bella atmosfera, così non vedo l’ora di questo weekend”.

Anche Senna ha poi voluto fornire il suo punto di vista: “L’Hungaroring è uno dei tracciati più impegnativi che visitiamo durante l’anno – ha affermato – Tecnicamente è un test reale ed è un giro abbastanza lento da ricordarmi sotto certi aspetti Monaco. Inoltre è impegnativo fisicamente perché le temperature sono abbastanza alte e devi svolgere molto lavoro dietro al volante a tal punto che può stancarti velocemente. Ho fatto bene qui in passato, specialmente in GP2 nel 2008, quindi non vedo l’ora di questo fine settimana”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

L’ultima prova a Hockenheim di certo non ha lasciato molto soddisfatta la Williams la quale, la domenica in condizioni d’asciutto, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/f1-250712-williams.jpg In Williams concordi sull’Hungaroring: “Ricorda Monaco per le basse velocità”