Il Gran Premio di Monza rappresenta l’appuntamento di casa non solo per la Ferrari e per la Toro Rosso, ma anche per la Pirelli, il fornitore ufficiale di pneumatici del Circus. Questo weekend la Casa italiana metterà a disposizione le coperture a mescola dura e media, così come successo nello scorso fine settimana a Spa, sebbene in questa circostanza il meteo dovrebbe essere clemente per tutti e tre i giorni.

Paul Hembery, Direttore di Pirelli Motorsport, ci introduce al GP d’Italia: “Per Pirelli Monza è probabilmente la gara più importante dell’anno – ha sentenziato – Per noi, infatti, rappresenta l’occasione di tornare a casa e mostrare alla nostra gente e ai tanti appassionati di Formula 1 le nostre gomme e la nostra tecnologia specializzata. C’è un’atmosfera davvero speciale qui. Non solo, Monza è anche uno dei circuiti più impegnativi per gli pneumatici a causa delle elevate velocità e dei notevoli carichi laterali che si scaricano su di essi, secondi solo a Spa”.

Hembery ha le idee chiare su quello che potrà essere lo svolgimento del weekend: “Arrivando qui direttamente dal circuito belga, le squadre non avranno particolari difficoltà con le gomme dure e medie – ha spiegato in seguito – Le temperature possono essere molto alte in Italia, il che sollecita ulteriormente gli pneumatici, quindi ci aspettiamo due soste ai box. Lo scorso anno la strategia si rivelò essere un ingrediente chiave per il successo su questa pista, e il podio venne deciso solo all’ultimo giro. Ci aspettiamo lo stesso anche quest’anno”.

Infine ha espresso il suo parere il collaudatore Pirelli Lucas di Grassi: “Monza è un posto unico – ha detto –  È il circuito più veloce di tutta la stagione, il che è davvero emozionante. È abbastanza difficile da guidare poichè le monoposto corrono con un carico aerodinamico talmente basso che non sono sempre facili da controllare. È importante gestire le gomme in termini di trazione. Le zone di trazione, infatti, stressano molto gli pneumatici e occorre effettuare una buona uscita di curva per non perdere secondi sul giro. Ci sono alcuni settori del circuito di Monza che scaricano molta energia sulle gomme: uno di questi è la Parabolica. Un altro è la chicane: qui devi attaccare davvero i cordoli e guadagnare così tempo prezioso”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Il Gran Premio di Monza rappresenta l’appuntamento di casa non solo per la Ferrari e per la Toro Rosso, ma […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/f1-040912-pirelli.jpg In casa Pirelli certezze su Monza: “Ci aspettiamo due soste in gara”