Comprensibilmente preoccupati dalle speculazioni riguardanti un Timo Glock deciso a cambiare aria in ottica 2011 dopo una difficile stagione vissuta nelle retrovie alla corte della new entry Virgin, i vertici della compagine di proprietà del magnate britannico Richard Branson hanno tentato di spegnere gli entusiasmi delle altre squadre (Renault in testa) affermando di poter contare su un altro anno di contratto già firmato dal pilota tedesco che di fatto lo legherebbe al team fino al termine del Mondiale 2011.

Timo ha un contratto per correre con noi fino a tutto il 2011 – ha confermato il direttore tecnico Nick Wirth, ovverosia l’uomo che ha rivoluzionato il concetto di fluidodinamica computazionale in F.1 – ma ovviamente nella vita tutto può succedere. Glock è consapevole di avere firmato per una squadra esordiente, che ha bisogno di consolidarsi prima di poter dire la sua in un campionato così competitivo. In quest’ottica il week-end di Silverstone si è rivelato importante, perché la Virgin ha dimostrato una volta di più quanto sia forte la determinazione che permea l’intero gruppo”.

Wirth non può ovviamente esimersi dal completare un personalissimo elogio del suo pilota: “A fine 2009 siamo stati davvero fortunati ad accordarci con un driver di talento del calibro di Glock. Lui possiede infatti la giusta dose di abilità ed esperienza pur avendo solo 28 anni. Va da sé che d’ora in avanti toccherà a noi metterlo nelle condizioni di esprimersi al meglio in pista”.

Sebbene in chiave futura resti da chiarire l’eventuale ruolo assunto dall’imprenditore messicano Carlos Slim e dal suo protetto Sergio Perez, indicato da più parti come possibile nuovo acquisto del team, Wirth coglie anche l’occasione per promuovere l’operato del rookie Lucas Di Grassi: “Se guardiamo alle sue performances, ritengo che Lucas stia progredendo bene. E’ un po’ più pesante di Glock e questo non lo aiuta, perché l’individuazione della corretta distribuzione dei pesi rappresenta un problema nel caso delle squadre all’esordio in F.1. Per il resto, Di Grassi si è dimostrato abile nel sopperire a tali mancanze, compiendo inoltre un ottimo lavoro”.

Ermanno Frassoni


Stop&Go Communcation

Comprensibilmente preoccupati dalle speculazioni riguardanti un Timo Glock deciso a cambiare aria in ottica 2011 dopo una difficile stagione vissuta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/virgo1.jpg Il team Virgin spera di trattenere Glock nel 2011. Il dt Wirth: “Con Timo abbiamo un altro anno di contratto”